Blog Post

Come pulire la moka per un caffè al bacio

pulire la mokaPulire la moka al naturale, senza usare saponi o detergenti chimici (sconsigliatissimi dagli intenditori di caffè) è possibile oltreché indicato: basta usare i prodotti giusti per igienizzare caffettiera e filtri dal calcare sempre in agguato e dai residui della posa del caffè e del caffè stesso. Siamo sotto Natale e a fine pranzo/cenone nessuno vuole far bere un cattivo caffè ai suoi ospiti! Pulire la moka, quando è necessario, vuol dire infatti anche evitare che il caffè perda di gusto, soprattutto a causa dei sedimenti di calcare. Proviamo allora a vedere quali sono i metodi di pulizia della caffettiera naturali più semplici e al contempo efficaci.

Pulire la moka e i filtri: rimedi naturali

Se è vero che pulire la moka a fondo non deve essere un esercizio di tutti i giorni (basta l’acqua, magari tiepida/calda) per non far perdere l’aroma al caffè, è altrettanto pacifico che ogni tanto va fatta una pulizia “intensiva”. Il consiglio, come detto, è farla con rimedi del tutto naturali. Usare del sapone rischia infatti di intaccare il gusto del caffè che uscirà dalla nostra macchinetta. E allora cosa usare per la pulizia della caffettiera?

Pulire la moka con sale e limone. Quando la nostra caffettiera ha bisogno di essere igienizzata possiamo aggiungere semplicemente all’acqua della macchinetta due/tre o più cucchiai di sale (dipende dalle dimensioni della moka). Facciamo agire per qualche minuto e poi strofiniamo l’interno con una spugnetta abrasiva nuova e inumidita con succo di limone e sale. Alla fine risciacquiamo abbondantemente con acqua tiepida.

Rimuovere il calcare dai filtri con aceto e sale. Per eliminare il calcare che inficia il sapore del nostro amato caffè, possiamo invece utilizzare l’aceto bianco sfruttando le sue proprietà detergenti/disinfettanti. Riempiremo il serbatoio della caffettiera con metà acqua e metà aceto bianco aggiungendo anche una punta di sale. Quindi mettiamo la moka sul fuoco, come se stessimo facendo il caffè, aspettando che la miscela riempia completamente la parte superiore della caffettiera. Il mix di aceto e acqua “catturerà” anche il calcare discioltosi. Il primo caffè che faremo andrà buttato, poi la moka sarà nuovamente a regime, per tanti altri caffè al bacio. Con un pannetto di cotone imbevuto di aceto possiamo pulire anche la guarnizione del filtro, sempre che il calore non l’abbia compromessa, in tal caso ne monteremo una nuova.

Pulire le parti esterne con bicarbonato e aceto. Per eliminare dalla caffettiera lo sporco e gli antiestetici segni esterni lasciati dalle bruciature del gas possiamo preparare una miscela composta da due cucchiai di bicarbonato, dalle proprietà abrasive oltreché igienizzanti, e due di aceto bianco. Dopo aver passato la soluzione sulle parti macchiate della moka usando una spugna abrasiva risciacqueremo per benino con acqua tiepida.

 

Articoli correlati

Articoli correlati

Come profumare la casa al naturale

Come profumare la casa con rimedi naturali evitando di usare prodotti chimici...

Sei regali di Natale artigianali per fare bella figura

Non è sempre facile indovinare il regalo di Natale più giusto per...

Liquori per dolci: i migliori ingredienti per ricette di dessert sfiziosi

I liquori sono spesso degli ingredienti molto utili, in alcuni casi addirittura...

Lascia un commento

campi obbligatori *

Lisola: la biancheria che sognavamo

ARTIGIANO IN FIERA 2023 BIOLOGICO, VEGANO, SENZA GLUTINE E I PRODOTTI DELLO STARE BENE

Come profumare la casa al naturale

Risotto alla birra: con lo speck e ai funghi. Due ricette facili

Sei regali di Natale artigianali per fare bella figura

Lebkuchen, i biscotti di Natale altoatesini: tutto il gusto della tradizione

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

ARTIGIANO IN FIERA

Magazine

Ottieni ora uno

SCONTO DEL 10%

Copia questo codice ed utilizzalo al tuo
prossimo acquisto: BENVENUTO10M