Blog Post

Come si mangia il melograno e le proprietà del frutto superfood

Come si mangia il melograno

Come si mangia il melograno, frutto autunnal-invernale tipico dell’area mediterranea? Prima di vedere come “sbucciarlo” e consumarlo in poche mosse, ricordiamo che il melograno oltre a essere buono è ricco di nutrienti e antiossidanti.

 

Nutrienti melograno o melagrana

Melograno o melagrana che vogliate chiamarlo, il frutto ha numerose proprietà benefiche per il nostro corpo. Oltre ad aiutare nel contrasto dell’azione dei radicali liberi (grazie all’elevata presenza di tannini, fenoli, polifenoli e antocianine) è diuretico e purificante: l’80% è composto da acqua. Il frutto contiene poi vitamina C, proteine (1% circa), zuccheri (12%), fibre (3-4%) e grassi (0,5-1%).

Il melograno è poi ricco di minerali come potassio e fosforo e contiene sodio, ferro, magnesio e zinco in quantità apprezzabili. Ecco perché il melograno o melagrana viene spesso considerato un vero e proprio superfood.

 

Come si mangia il melograno

Allora, come mangiare il melograno? Per prima cosa con un coltello pratichiamo una incisione al centro e lo dividiamo a metà con le mani: quindi ne prendiamo una parte, la adagiamo capovolta dalla parte dei chicchi sul palmo della mano e battiamo sopra con un cucchiaio facendo finire gli arilli che cadono in un recidente che avremo posto sotto.

Dopodiché prendiamo l’altra metà del frutto e facciamo la stessa cosa. Con un melograno medio riusciremo a riempire un bicchiere di semi circa.

Questo è uno dei modi più veloci per sgranare un melograno ben stagionato che deve essere del tipico colore rosso, abbastanza pesante e dalla buccia brillante. Con questo metodo non perderemo neanche un chicco del prezioso frutto sempre più apprezzato anche sotto forma di succo.

Oltre che da soli i chicchi del melograno possono essere gustati in mille modi: con lo yogurt, nei frullati di frutta, per condire le insalate ma anche con il gelato.

 

Dove acquistare melagrana (e prezzo melagrana)

Dicevamo del succo di melograno: come va scelto bene il frutto da mangiare, la stessa cosa vale per il succo. Vuoi sapere dove acquistare il succo di melagrana? Puoi trovarlo sull’e-commerce di Artigiano In Fiera, il portale che permette ai visitatori della Fiera di rimanere in contatto con i loro artigiani, scoprirne di nuovi ed acquistarne tutto l’anno i prodotti. Questo succo di melagrana conserva al meglio le proprietà organolettiche e benefiche del frutto perché è prodotto con materie prime di alta qualità garantite e certificate come le tecniche di produzione impiegate, rigorosamente artigianali.

Per quanto riguarda il prezzo melagrana invece devi sapere che dipende dal tipo di formato in cui il succo è conservato – bottiglia o bag in box – e dalla modalità di produzione (es. 6,99 euro per la bottiglia da 750 ml di succo di melograno e 4 euro la bottiglietta da 200 ml bio). Concediti una spremuta di salute!

 

Articoli correlati

Articoli correlati

Olio d’oliva: origini e storia dell’“oro verde”

Conosci le origini dell’olio d’oliva? L’olio d’oliva è un’eccellenza italiana riconosciuta in...

Spezie in cucina: elenco, usi e proprietà

Sono antiche e curative, ma non sempre le spezie in cucina vengono...

Quali salumi mangiare d’estate e come?

Spesso si tende a demonizzare i salumi, soprattutto d’estate, perché si ritiene...

Lascia un commento

campi obbligatori *

Olio d’oliva: origini e storia dell’“oro verde”

Spezie in cucina: elenco, usi e proprietà

Quali salumi mangiare d’estate e come?

Qual è il pane “migliore”?

Succo di bergamotto: meglio puro o diluito? I dosaggi consigliati

Aperitivo fai da te: ecco come sorprendere tutti a casa

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

ARTIGIANO IN FIERA

Magazine

Ottieni ora uno

SCONTO DEL 10%

Copia questo codice ed utilizzalo al tuo
prossimo acquisto: BENVENUTO10M