Blog Post

Artimondo Trip: le specialità tipiche pugliesi

specialità tipiche pugliesi

In viaggio con Artimondo: andiamo alla scoperta di alcune delle specialità pugliesi più famose e amate in tutta Italia e anche all’estero.

Il tempo delle vacanze è ormai finito: per diversi mesi dovremo scordarci sabbia, sole, acqua salata e quant’altro. Ma c’è modo ancora “gustoso” per ricordarci del tempo appena trascorso: riassaporare alcuni prodotti tipici delle zone dove siamo andati a trascorrere l’estate.

Per questo motivo vi regaliamo qualche “chicca” sulla Puglia e sulle sue prelibatezze. Premettendo che per descriverle tutte non basterebbe un libro, oggi vi presentiamo alcune specialità salate, frutto di centinaia di anni di tradizioni, con metodi e procedure tramandate dai nonni ai nipoti, di generazione in generazione.

Specialità tipiche pugliesi: i più importanti prodotti della tradizione

In tema di cucina, è impossibile parlare di veri e propri prodotti tipici che rappresentino tutto il territorio pugliese: la Puglia è talmente estesa e variegata che alcuni prodotti del foggiano non sono particolarmente conosciuti nel brindisino e viceversa…

È certo però che alcune lavorazioni siano tipiche di tutta la regione (magari con alcune sfumature diverse a seconda della zona). Una di queste è sicuramente la pasta artigianale fatta a mano.

Il primato della popolarità spetta sicuramente alle mitiche orecchiette. La loro storia è legata in modo particolare al territorio barese, dove iniziarono a diffondersi a cavallo tra il XII e il XIII secolo. Tipicamente vengono condite con le cime di rapa ma, soprattutto nel Salento, esiste una tipica variante a base di ragù o di ricotta forte di pecora, un tipico formaggio pugliese.

Spesso le orecchiette sono chiamate anche strascinati, anche se in realtà questi ultimi hanno qualche piccola differenza. Innanzitutto gli strascinati sono leggermente più grandi e “aperti” (meno concavi). Il nome deriva dalla tecnica di lavorazione, del tutto simile a quella delle orecchiette, che consiste nel “trascinamento” della pasta su un largo piano di legno con le dita della mano. Questo metodo di lavoro crea una pasta che da un lato è perfettamente liscia, mentre dall’altro è irregolare. Per i “puristi” della pasta, questa caratteristica li rende perfetti per trattenere il condimento scelto!

Altri formati di pasta tipicamente pugliesi sono i cicatelli. Una pasta corta, dalla forma allungata e leggermente incavata a causa della pressione delle dita che viene fatta nel corso della lavorazione. Tipicamente sono serviti con un sugo di cozze, ma si possono gustare anche con sapori particolarmente corposi, come le verdure, la rucola o, anche in questo caso, con le cime di rapa.

I cicatelli tipici della Puglia

Simili ai cicatelli, i cavatelli sono una specialità del nord della Puglia (e anche del molisano). Il loro impasto è fatto semplicemente da semola di grano duro e acqua. Il nome deriva dalla forma della pasta: la ricetta casalinga vuole che vengano cavati direttamente a mano, incurvandoli su loro stessi fino a far prendere loro la forma di piccole conchiglie arrotolate ai bordi.

Altri prodotti tipici pugliesi: le specialità da forno

Una delle più famose specialità tipiche pugliesi è rappresentata senza dubbio dai taralli, l’emblema del prodotto da forno tipico pugliese. Sono semplicemente gustosi anelli di pasta non lievitata, cotti nel forno. Dalla loro base neutra, si possono creare combinazioni di sapori molto particolari: le varianti tipicamente pugliesi sono alla pizzaiola e ai semi di finocchio.

Siccome in Puglia i taralli si mangiano a ogni ora del giorno (e perché no, anche di notte), ci sono varianti diverse dimensioni: i tarallini, ossia la versione più piccola, che solitamente vengono bolliti, sono perfetti come spuntino per combattere qualsiasi attacco di fame! Anche i tarallini sono proposti in diversi gusti, da quelli semplici a quelli più raffinati con pepe rosa e zenzero.

I taralli tipici pugliesi - Prodotti da forno

Conosci i tozzetti?

Meno conosciuti ma altrettanto gustosi sono i tozzetti: preparati con lo stesso impasto dei taralli, sono dei biscotti salati fatti a mano. La loro forma è arrotondata, simile a una pallina: la tradizione vuole che venissero mangiati dagli agricoltori che lavoravano nei campi, rimanendo fuori casa per l’intera giornata.

Tra le specialità pugliesi da forno non si devono poi dimenticare le friselle, un prodotto sempre e solo artigianale, fatto di grano duro o di orzo, che si possono conservare a lungo. Quando è il momento di mangiarle basta ammorbidirle in acqua (la cosiddetta sponzatura) e condirle come si preferisce, solitamente con pomodoro, olio extravergine d’oliva, sale e origano, ma si possono usare anche molti altri condimenti.

L’eccellenza pugliese: l’olio extravergine di oliva

Ne abbiamo già parlato in maniera approfondita, raccontando come nasce, descrivendone tutte le caratteristiche e il suo giusto prezzo: l’olio di oliva pugliese è una specialità conosciuta in tutto il mondo. Un prodotto genuino, tipico della dieta mediterranea e fiore all’occhiello delle specialità pugliesi, nonostante gli allarmismi (a volte ingiustificati) dovuti al caso-Xylella. In Puglia, grazie alle condizioni climatiche del territorio, vengono coltivate olive dagli aromi unici e particolari che sono alla base del successo dell’olio EVO pugliese, considerato uno dei migliori al mondo. Su Artimondo trovate una selezioni dei migliori oli d’oliva italiani, provenienti dalla diverse regioni, e in cui la Puglia ha certamente un posto d’onore.

Specialità della Puglia - Olio extravergine di oliva

Un riepilogo sulle specialità pugliesi

✓ La Puglia è “lunga” e da Foggia al Salento anche la cucina è molto varia, ma alcune specialità si trovano in tutta la regione e mettono d’accordo tutti i pugliesi e anche tutti i turisti che hanno la fortuna di trascorrere un po’ di tempo in questa strepitosa terra.
✓ I taralli sono un delizioso spuntino mediterraneo che può essere gustato in diversi modi: da soli, con il vino o con bevande analcoliche. Dalla mattina fino a tarda sera è sempre ora per qualche tarallo.
✓ Le orecchiette sono la pasta pugliese più popolare.
✓ L’olio d’oliva di alta qualità della regione è conosciuto ben oltre i confini dell’Italia.

Un viaggio in Puglia con Artimondo

Anche se le vacanze sono lontane, puoi fare un viaggio in Puglia, attraverso i suoi sapori, grazie ad Artimondo, dove trovi tutte le più amate specialità di questa regione, dai taralli e taralli alle orecchiette, dall’olio d’oliva ai dolci tipici come le cartellate fatte con mandorle e miele.

 

Articoli correlati

Articoli correlati

Il peperoncino calabrese: una storia piccante

Rosso o verde e dal sapore inconfondibile. Parliamo di Sua Maestà il...

I segreti della Calabria, patria del bergamotto: la bellissima punta dello “Stivale”

Spiagge da sogno e massicci montuosi, patria del bergamotto e del gelato...

Trentino Alto Adige: l’artigianato al servizio del benessere

Nel nostro viaggio nell’artigianato del Trentino abbiamo visto alcuni prodotti tipici della...

Lascia un commento

campi obbligatori *

Lisola: la biancheria che sognavamo

ARTIGIANO IN FIERA 2023 BIOLOGICO, VEGANO, SENZA GLUTINE E I PRODOTTI DELLO STARE BENE

Come profumare la casa al naturale

Risotto alla birra: con lo speck e ai funghi. Due ricette facili

Sei regali di Natale artigianali per fare bella figura

Lebkuchen, i biscotti di Natale altoatesini: tutto il gusto della tradizione

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

ARTIGIANO IN FIERA

Magazine

Ottieni ora uno

SCONTO DEL 10%

Copia questo codice ed utilizzalo al tuo
prossimo acquisto: BENVENUTO10M