Blog Post

Amari digestivi, un classico fine pasto

amari

L’amaro, conosciuto anche come bitter, è una bevanda alcolica dal gusto prevalentemente amaro, ottenuta da varie piante ed erbe aromatiche. Viene solitamente servito a fine pasto, prima o dopo il caffè, ma può anche essere utilizzato per preparare alcuni famosi cocktail da aperitivo (come lo spritz, di origine veneta, il toscano negroni o l’americano).

Amari digestivi, gli ingredienti

Gli ingredienti di base degli amari sono acqua, alcool, zucchero e ovviamente le erbe aromatiche come ginepro, assenzio, genziana, sambuco, menta o alloro, ma si utilizzano anche altre piante come carciofo, liquirizia e agrumi. Le erbe si devono far macerare nell’alcool per alcuni giorni. Dopo averle filtrate si aggiunge uno sciroppo ottenuto dall’unione di zucchero e acqua.

La storia dell’amaro

L’amaro ha una lunga storia: a inventarlo sono stati i monaci delle abbazie benedettine, e in origine, fino ai primi del Novecento, venivano venduti come medicinali. L’Italia è il paese produttore con il più alto numero di amari nel mondo e ogni regione ha la sua specialità. Una curiosità: un bitter italianissimo, il fernet, è molto popolare in Argentina, e viene bevuto sia liscio sia come ingrediente di un cocktail che si chiama Fernola o Fernandito, che viene preparato con fernet e Coca Cola.

Falsi miti

A differenza di quello che molti pensano, e a dispetto del nome, l’amaro non fa digerire a causa della sua elevata gradazione alcolica, che irrita le pareti dello stomaco e può addirittura rallentare l’intero processo specie dopo un pasto abbondante.

Per ottenere questo scopo è meglio consumare un bicchiere di vino, che ha una gradazione molto più bassa, oppure preferire il rabarbaro e in ogni caso bere sempre l’amaro a stomaco pieno. Inoltre è necessario fare attenzione alle calorie, perché in un bicchierino da 30 ml ce ne sono ben 55, non solo a causa dell’alcool ma anche a causa dello zucchero.

 

Articoli correlati

Articoli correlati

Risotto alla birra: con lo speck e ai funghi. Due ricette facili

Il risotto alla birra è un primo piatto dalla preparazione semplice e...

Lebkuchen, i biscotti di Natale altoatesini: tutto il gusto della tradizione

Ogni regione italiana ha i suoi dolci tradizionali di Natale: da un...

Pasta alla carbonara: pancetta o guanciale?

È un dilemma per tutti gli amanti (e non) della cucina e...

Lascia un commento

campi obbligatori *

Lisola: la biancheria che sognavamo

ARTIGIANO IN FIERA 2023 BIOLOGICO, VEGANO, SENZA GLUTINE E I PRODOTTI DELLO STARE BENE

Come profumare la casa al naturale

Risotto alla birra: con lo speck e ai funghi. Due ricette facili

Sei regali di Natale artigianali per fare bella figura

Lebkuchen, i biscotti di Natale altoatesini: tutto il gusto della tradizione

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

ARTIGIANO IN FIERA

Magazine

Ottieni ora uno

SCONTO DEL 10%

Copia questo codice ed utilizzalo al tuo
prossimo acquisto: BENVENUTO10M