Blog Post

Risotto alla birra: con lo speck e ai funghi. Due ricette facili

risotto alla birra

Il risotto alla birra è un primo piatto dalla preparazione semplice e dal sapore più meno intenso: può essere delicato o anche abbastanza deciso, a seconda del tipo di birra usata. Tra le ricette più tradizionali della cucina italiana, il risotto alla birra di solito viene preparato con una birra poco alcolica, una chiara, la classica bionda, ma vengono usate anche birre scure e/o doppio malto.

Qui proponiamo due ricette di risotto alla birra – con funghi porcini e con speck -, usando per la prima ricetta una birra chiara e per la seconda una scura. Entrambi i primi piatti sono comunque di facile e veloce realizzazione, quindi l’ideale se vi capitano all’improvviso ospiti a casa. L’importante è avere sempre gli ingredienti giusti in frigo e in dispensa, fate scorta sull’e-commerce di Artigiano In Fiera!

Il risotto ai funghi è più adatto al periodo autunnale e invernale, quello allo speck, invece, è buono per tutte le stagioni, purché lo speck sia dei migliori in circolazione. E adesso passiamo a vedere quali ingredienti ci servono e come procedere alla preparazione di queste due deliziose ricette di risotto alla birra.

Risotto alla birra e funghi porcini

Per preparare il nostro risotto alla birra con funghi porcini ci servono (dosi per 4 persone) questi ingredienti:

– 350 grammi di riso carnaroli
– 150 ml di birra chiara tipo pils
– 35/40 grammi di funghi porcini secchi
– 25 grammi di burro
– una cipolla
– un litro circa di brodo vegetale
– 30 grammi di parmigiano reggiano
– olio extravergine d’oliva, sale e prezzemolo q.b.

Preparazione: prima cosa mettiamo i porcini in una ciotola in cui verseremo la birra. Lasciamo ammollo per un quarto d’ora circa, poi scoliamo i funghi e mettiamo da parte la birra di ammollo (ci servirà dopo). Dopodiché strizziamo con le mani i funghi e li tagliamo a pezzettini con una forbice, poi filtriamo la birra usata per l’ ammollo conservandone un bicchiere. Vi ricordiamo che sull’e-commerce di Artigiano In Fiera potete trovare la migliore birra artigianale pronta ad arrivare a casa vostra con un solo click.

Ora mettiamo a rosolare la cipolla, sbucciata e tagliata, in una pentola con un paio di cucchiai di olio extravergine d’oliva: appena imbiondisce aggiungeremo i funghi ammollati nella birra e faremo rosolare per neanche due minuti. A questo punto possiamo aggiungere il riso in casseruola, facendolo tostare qualche minuto e innaffiandolo poco a poco con la birra filtrata fino a farla evaporare.

Continuiamo a cuocere il riso versando poco a poco il brodo vegetale caldo: appena si assorbe quello che abbiamo versato aggiungiamo l’altro, mescolando quasi continuamente. Quando il riso è cotto, mantechiamo con il burro e il parmigiano reggiano e aggiustiamo di sale. Prima di servire possiamo “decorare” il piatto con qualche ciuffo di prezzemolo.

Risotto con speck e birra

Per il nostro risotto alla birra e speck “last minute” (dosi per 4 persone) dobbiamo tenere sempre a portata di mano i seguenti ingredienti:

– 350 grammi di riso carnaroli
– una birra scura da 330 ml
– 100 grammi di speck
– 30 grammi di burro
– 100 grammi di robiola
– una cipolla
– un litro di brodo vegetale
– pepe nero, sale, olio extravergine e prezzemolo q.b.

Preparazione: facciamo fondere il burro in un tegame antiaderente, quindi uniamo la cipolla tritata fino a farla appassire. Aggiungiamo lo speck tagliato a dadini o fatto a straccetti facendolo rosolare finché non diventa croccantino, quindi lo mettiamo da parte. Ora uniamo il riso, lo facciamo tostare per qualche minuto e aggiungiamo la birra scura: poco per volta, sempre facendola assorbire prima di aggiungere l’altra.

Come nella preparazione del risotto alla birra con i funghi continuiamo la cottura aggiungendo il brodo vegetale e mescolando. Pochi minuti prima che il riso sia ben cotto aggiungiamo la robiola, che renderà il piatto cremoso. Alla fine, una spolverata di pepe nero e aggiustiamo di sale. A cottura ultimata mettiamo il riso nei piatti aggiungendo prezzemolo e lo speck, meglio se artigianale come che trovate sull’e-commerce di Artigiano In Fiera, originario della Val di Fiemme.

 

Articoli correlati

Articoli correlati

Lebkuchen, i biscotti di Natale altoatesini: tutto il gusto della tradizione

Ogni regione italiana ha i suoi dolci tradizionali di Natale: da un...

Pasta alla carbonara: pancetta o guanciale?

È un dilemma per tutti gli amanti (e non) della cucina e...

Malloreddus, gli gnocchetti tipici della Sardegna

    Nonostante la Sardegna sia famosa per le sue spiagge, il...

Lascia un commento

campi obbligatori *

Lisola: la biancheria che sognavamo

ARTIGIANO IN FIERA 2023 BIOLOGICO, VEGANO, SENZA GLUTINE E I PRODOTTI DELLO STARE BENE

Come profumare la casa al naturale

Risotto alla birra: con lo speck e ai funghi. Due ricette facili

Sei regali di Natale artigianali per fare bella figura

Lebkuchen, i biscotti di Natale altoatesini: tutto il gusto della tradizione

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

ARTIGIANO IN FIERA

Magazine

Ottieni ora uno

SCONTO DEL 10%

Copia questo codice ed utilizzalo al tuo
prossimo acquisto: BENVENUTO10M