Blog Post

Dolce Monte Bianco, la ricetta classica (e le sue varianti)

dolce monte bianco

Il dolce Monte Bianco è tipico della tradizione pasticciera piemontese, diffuso anche in Valle D’Aosta, a base di un ingrediente prettamente autunnale: le castagne. Le origini di questo dessert al cucchiaio sarebbero francesi e risalirebbero al Ducato di Savoia. Il dolce Monte Bianco oltre che delizioso è molto scenografico: ha proprio la forma di una montagna, richiamando nel nome e nell’aspetto il massiccio montuoso che separa l’Italia dalla Francia.

Gustoso quanto calorico, di solito questo dolce “di confine” viene preparato con la qualità di castagne nota come marroni, di taglia più grande, lessati e quindi stufati nel latte con zucchero e vaniglia. Questa è la versione più classica della ricetta del Monte Bianco che prevede solo l’impiego di crema di castagne. Le ricette più recenti del dolce inseriscono anche il cacao e/o le scaglie di cioccolato.

Dolce Monte Bianco, ingredienti e preparazione

Per preparare il dolce Monte Bianco, per 6-8 persone, ci servono un’ora di tempo e questi ingredienti:

– 800 grammi di marroni
– 3 cucchiai di cacao
– 50 grammi di zucchero
– latte (un bicchiere)
– rum (un bicchierino)
– panna montata non zuccherata q.b.
– semi di finocchio, scaglie di cioccolato fondente (o violette candite) e sale q.b.

Preparazione. Prima di tutto lessiamo le castagne in una pentola d’acqua leggermente salata in cui avremo messo anche pochi semi di finocchio (in un sacchetto di garza). Dopo una quarantina di minuti facciamo sgocciolare per bene le castagne, le spelliamo e le versiamo in un’altra pentola insieme al bicchiere di latte.

Facciamo cuocere per un altro quarto d’ora schiacciando energicamente il composto con un cucchiaio di legno e aggiungendo altro latte tiepido se serve. Quando ci accorgiamo che il composto sta per addensarsi aggiungiamo anche lo zucchero, mescoliamo e togliamo dal fuoco.

A questo punto spruzziamo il composto con il rum, uniamo il cacao e girando ancora con il cucchiaio facciamo ben amalgamare gli ingredienti. Ora possiamo passare il composto nello schiacciapatate in modo che la purea di castagne produca dei vermicelli da far cadere a pioggia direttamente su un piatto da portata creando la forma di un cocco rovesciato.

Decoriamo il tutto con dei ciuffetti di panna montata non zuccherata e le scaglie di cioccolato e mettiamo in frigo dove il nostro Monte Bianco si conserverà bene anche per un paio di giorni.

Dolce Monte Bianco, suggerimenti e varianti

Possiamo preparare il dolce Monte Bianco nella sua versione originale, quella con le castagne, oppure optare per i marron glace in loro sostituzione (per accorciare i tempi e rendere il tutto ancora più goloso), da cuocere nel pentolino insieme al latte senza aggiungere lo zucchero. Inoltre si può preparare una versione più moderna del dolce in monoporzione, disponendo su una piccola base di pastafrolla – utilizzando una sac a poche – un po’ di crema di marroni, dopo averla lavorata con la panna e il rum, e decorando con ciuffetti di panna e cacao. La crema di marroni disponibile su Artimondo nello scaffale dedicato alla marmellata è prodotta utilizzando solo frutta e fruttosio, senza aggiunta di saccarosio e pectina e senza conservanti, attraverso un processo di concentrazione della frutta in assenza d’aria.

Foto | Wikipedia.org

 

Articoli correlati

Articoli correlati

Risotto alla birra: con lo speck e ai funghi. Due ricette facili

Il risotto alla birra è un primo piatto dalla preparazione semplice e...

Lebkuchen, i biscotti di Natale altoatesini: tutto il gusto della tradizione

Ogni regione italiana ha i suoi dolci tradizionali di Natale: da un...

Pasta alla carbonara: pancetta o guanciale?

È un dilemma per tutti gli amanti (e non) della cucina e...

Lascia un commento

campi obbligatori *

I migliori dolci di Pasqua artigianali, e qualche chicca inaspettata

Mente sana in corpo sano

Lisola: la biancheria che sognavamo

ARTIGIANO IN FIERA 2023 BIOLOGICO, VEGANO, SENZA GLUTINE E I PRODOTTI DELLO STARE BENE

Come profumare la casa al naturale

Risotto alla birra: con lo speck e ai funghi. Due ricette facili

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

ARTIGIANO IN FIERA

Magazine

Ottieni ora uno

SCONTO DEL 10%

Copia questo codice ed utilizzalo al tuo
prossimo acquisto: BENVENUTO10M