Blog Post

Gnocchi di susini: il primo piatto che sa di dessert

gnocchi di susiniGli gnocchi di susini, ricetta tipica del Friuli Venezia Giulia molto diffusa anche nella cucina triestina, sono un primo piatto ma anche un dessert, in alcuni ristoranti della zona vengono infatti serviti a fine pasto. Gli gnocchi di susini (in italiano susine) sarebbero di origine boema e l’ingrediente principale della ricetta sono le susine o meglio le prugne (non sono la stessa cosa) frutti ampiamente presenti nell’area che va dalle pianure del Danubio al Carso triestino. I termini prugna e susina vengono usati spesso, ma erroneamente, come sinonimi.

I due frutti appartengono a specie diverse rispettivamente prunus domestica e prunus salicina, generalmente indicate come susina europea e susina cinese-giapponese. In comune prugne e susine hanno una discreta presenza di sali minerali e vitamine. Per quanto riguarda la forma, le prugne sono più allungate rispetto alle susine che sono più acidule per la presenza di acido malico. Le susine inoltre hanno un maggiore potere lassativo e non possono essere essiccate come le prugne (perché più acquose e meno gustose).

Le prugne si raccolgono da luglio a ottobre, quelle usate per gli gnocchi di susini di norma dovrebbero essere le più dolci e solitamente si raccolgono tra settembre e ottobre. La stagione per gustare gli gnocchi di susini è dunque proprio questa e non è lunghissima! Vediamo gli ingredienti e la preparazione del piatto che stimola come pochi le papille gustative grazie a quel particolare contrasto tra dolce e salato.

La ricetta degli gnocchi di susini

Per 4-6 persone la ricetta prevede – per la preparazione dell’impasto degli gnocchi – un chilo di patate, 250 grammi di farina, un tuorlo d’uovo,  30 grammi di burro, lievito e sale quanto basta. Per il ripieno servono invece un chilo di prugne fresche, cannella e zucchero e poi ancora 50 grammi di burro, pane grattato e altra cannella per il condimento. Visti gli ingredienti degli gnocchi di susini passiamo alla preparazione del piatto che richiederà un’oretta circa.

Dopo aver lavato bene le patate le metteremo in una pentola piena di acqua fredda per lessarle a fuoco non troppo alto per una quarantina di minuti. Quindi scoleremo le patate, per poi sbucciarle e passarle nello schiacciapatate. A quel punto aggiungeremo del sale e faremo intiepidire l’impasto di patate. Successivamente al centro del composto metteremo la farina, il tuorlo d’uovo, il burro sciolto e mezzo cucchiaino di lievito.

Quindi lavoreremo l’impasto per poi stenderlo con un mattarello su un piano infarinato e ricavarne dei dischetti al centro dei quali metteremo la prugna intera ovviamente denocciolata con dentro una punta di zucchero e una di cannella. Chiuso il dischetto avremo i nostri gnocchi pronti essere immersi, uno per volta, in acqua salata e bollente. Appena gli gnocchi vengono a galla li scoleremo per poi condirli con pane rosolato nel burro e, a piacere, con altro zucchero e altra cannella.

Varianti degli gnocchi di prugne

Gli gnocchi di susini possono essere fatti anche con le prugne essiccate, da ammollare in acqua tiepida prima di usarle per la farcitura: una volta che le nostre prugne saranno belle morbide e scolate possiamo mettere al posto del nocciolo un po’ di zucchero e cannella. Un’altra ricetta tipica della cucina sud tirolese sono gli gnocchi con albicocche, per un procedimento del tutto analogo a quello degli gnocchi di susini.

 

Articoli correlati

Articoli correlati

Come profumare la casa al naturale

Come profumare la casa con rimedi naturali evitando di usare prodotti chimici...

Risotto alla birra: con lo speck e ai funghi. Due ricette facili

Il risotto alla birra è un primo piatto dalla preparazione semplice e...

Sei regali di Natale artigianali per fare bella figura

Non è sempre facile indovinare il regalo di Natale più giusto per...

Lascia un commento

campi obbligatori *

Lisola: la biancheria che sognavamo

ARTIGIANO IN FIERA 2023 BIOLOGICO, VEGANO, SENZA GLUTINE E I PRODOTTI DELLO STARE BENE

Come profumare la casa al naturale

Risotto alla birra: con lo speck e ai funghi. Due ricette facili

Sei regali di Natale artigianali per fare bella figura

Lebkuchen, i biscotti di Natale altoatesini: tutto il gusto della tradizione

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

ARTIGIANO IN FIERA

Magazine

Ottieni ora uno

SCONTO DEL 10%

Copia questo codice ed utilizzalo al tuo
prossimo acquisto: BENVENUTO10M