Blog Post

Moscardino | Glossario dell’artigianato

Moscardino:

Il moscardino è un mollusco della famiglia delle Octopodidae, la stessa di seppie e calamari. È simile al polpo, ma più piccolo: ha una lunghezza media di 15-20 centimetri, contro i 50-100 centimetri del polpo, e non supera mai i 700 grammi. Presenta una testa più piccola del corpo con occhi sporgenti e ha otto tentacoli con una sola fila di ventose. Di colore grigio-bruno, è utilizzato nella dieta mediterranea, in particolare la specie bianca. Sono tre le varietà di moscardino: quello per l’appunto bianco, il “muschiato” e il “fragolino”.

La specie più pregiata è il muschiato, che si caratterizza per il particolare odore che emana e che ricorda, appunto, il muschio. La varietà “fragolino” è la più indicata per le fritture perché la sua carne è più tenera. Il moscardino bianco è leggermente più grande del moscardino comune: misura fino a 40-45 centimetri di lunghezza e tende a vivere a profondità maggiori per evitare la competizione con le altre specie di moscardini. A parte questo dettaglio, le sue abitudini di vita sono molto simili a quelle del moscardino comune: predilige i fondali sabbiosi o fangosi, dove ricava la propria tana alla base di rocce isolate o in grosse conchiglie, bottiglie e qualsiasi oggetto concavo.

Moscardino, proprietà nutrizionali

Il moscardino ha proprietà nutrizionali simili a quelle del polpo, tuttavia ha un valore di mercato decisamente inferiore: il polpo viene venduto tra i 9 ed i 13 euro al chilogrammo, invece il moscardino non supera in media i 6 euro per chilogrammo. Come riconoscere un moscardino ed evitare truffe al mercato o in pescheria? Rispetto al polpo è più piccolo e ha una differenza evidente: i suoi tentacoli hanno solo una riga di ventose, mentre il polpo ne ha due.

Pochi grassi e calorie ridotte: è il motivo per cui si dovrebbe consumare più moscardino, che è un pesce dalle carni ricche di vitamine e di sali minerali quali il potassio, il fosforo e il sodio. Si può cucinare lessato e condirlo solo con olio e limone, può essere preparato fritto o in umido, a seconda dei gusti. Avendo una carne piuttosto dura, i tempi di cottura sono lunghi e la pulitura deve essere fatta in modo approfondito, come per ogni mollusco (i residui di sabbia sono la maggiore insidia).

 

Articoli correlati

Articoli correlati

Agrumi | Glossario dell’artigianato

Agrumi: Gli agrumi, con i loro colori, sapori e profumi, hanno un...

Aglio | Glossario dell’artigianato

Aglio: con il termine aglio si intende solitamente l’Allium sativum, che si...

Bio (biologico) | Glossario dell’artigianato

Bio (biologico): Con il termine bio (biologico) si intende solitamente quella tecnica...

Lascia un commento

campi obbligatori *

Lisola: la biancheria che sognavamo

ARTIGIANO IN FIERA 2023 BIOLOGICO, VEGANO, SENZA GLUTINE E I PRODOTTI DELLO STARE BENE

Come profumare la casa al naturale

Risotto alla birra: con lo speck e ai funghi. Due ricette facili

Sei regali di Natale artigianali per fare bella figura

Lebkuchen, i biscotti di Natale altoatesini: tutto il gusto della tradizione

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

ARTIGIANO IN FIERA

Magazine

Ottieni ora uno

SCONTO DEL 10%

Copia questo codice ed utilizzalo al tuo
prossimo acquisto: BENVENUTO10M